Carlo Ratti e la riqualificazione dell’ex sito di Milano EXPO a prova di futuro

Lo studio Carlo Ratti Associati (CRA) e il gruppo australiano di real estate Lendlease si sono aggiudicati il concorso internazionale per la trasformazione dell’ex area di Expo Milano 2015. Il programma di riqualificazione prevede lo sviluppo di un Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione esteso su un sito di oltre 1 milione di metri quadrati.
Il masterplan si svilupperà sul concetto di Common Ground: seguendo il principio che la salute di un quartiere dipende in buona parte dalla vitalità dei suoi spazi pubblici, il progetto propone di costituire un Common ground – uno spazio a livello strada alto due piani, che si snoda attraverso tutte le aree del masterplan – su cui vanno ad alternarsi piazze e aree pedonali, orti e giardini, negozi, laboratori ed edifici a corte, in uno scambio continuo tra ambienti aperti e chiusi, pubblici o più raccolti.
Inoltre la mobilità all’interno dell’area riconvertita si articolerà sul principio del carsharing, così Carlo Ratti: ‘’Abbiamo cercato di rendere il piano regolatore ‘a prova di futuro’: le strade del sito sono accessibili ai veicoli senza conducente, con un’impostazione che anticipa la diffusione del cambiamento relativo all’autonomia dei veicoli.’’
Per saperne di più leggi l’articolo pubblicato su domusweb.it

#Innovazione #IoT #Architettura #Sostenibilità #design #mobility #carsharing #sharingeconomy #MITSenseableCityLab #CarloRatti #CommonGround #DigitalTransformation #gis #GEOsmartcampus #Cisco #EsriItalia #LinkCampusUniversity #FIRE #SAA #WARREDOC #UniversitàperStranieridiPerugia #CMS #InforElea #Innovability #IQUII #ItaliaStartUp #Tabizco #TalentGardenRoma #GEOmedia #FondazioneGeoKnowledge #UnicreditStartLab

to share it...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn